CALCIO

Lugano, stappa la Pilsner!

La prima contro l’ultima in classifica, la squadra alla quale gira tutto bene contro quella in crisi, la compagine con sempre più esperienza internazionale contro la piccola esordiente. Ieri sera a Lucerna tutto poteva lasciare presagire che l’esito di Lugano-Viktoria...

Luci a San Siro, è tornato lo spettacolo del Derby

"Luci a San Siro": proprio così cantava Roberto Vecchioni nel 1980. Raramente, nel Derby della Madonnina, quelle luci sono state spente. Era il 10 gennaio e correva l'anno 1909 quando Milan e Inter diedero vita alla prima stracittadina nella quale i rossoneri si...

Che fine ha fatto?

I paragoni nel calcio possono essere estremamente azzardati. A volte, addirittura, divengono una spada di Damocle pronta a piombare sulla testa del malcapitato. Gli esempi di questa teoria si sprecano: Villas Boas il nuovo Josè Mourinho; Arnautovic il nuovo...

Andre Gray, vita dietro un tatuaggio

E’ Natale, un freddo Natale inglese di sei anni fa a Wolverhampton ed è da poco passata la mezzanotte quando all’ingresso di un locale notturno un coltello si conficca e scivola lungo la guancia di un giovane appena ventenne. Il ragazzo in pochi istanti vede trasudare...

Sedici metri per sorridere

Rouen è considerato uno dei centri più artistici di tutta Francia, presentando un subisso di monumenti gotici che hanno consegnato alla località l’appellativo di Ville Musée, città dei musei. Il nucleo pullula di case a graticci, che richiamano l’architettura...

Un nove d’altri tempi!

C'è stato un tempo, ormai passato, in cui i numeri di maglia andavano solo dall'uno all'undici. Ogni numero aveva un suo senso, una sua logica, data dalla posizione in campo. Il libero, con il sei sulle spalle. Il mediano, con il quattro. E così via. Ruoli addirittura...

LA MÌSTICA DE LA BOMBONERA

Il lunghissimo prepartita di Argentina – Perù sembrava annunciare una delle partite più entusiasmanti e spettacolari dell’anno. E i presupposti per un incontro epico , in effetti, c’erano tutti: Argentina con le spalle al muro, costretta a vincere per non abbandonare...

Ode a Sergio: un elogio all’anonimato

Il volante, l'uomo che ha le chiavi di una delle più belle macchine calcistiche, è ancora più vulnerabile di quanto si possa pensare. Lo "spazzaneve" ("El quitanieves"), il cui soprannome già prelude a qualcosa di semplice e umile ma essenziale e pulito allo stesso...

Perché Guardiola ama i suoi terzini

1958. Mondiali in Svezia: vince il Brasile. 1962. Mondiali in Cile: vince il Brasile. Due coppe del mondo, le prime conquistate dai verdeoro, che consacrarono i talenti di Pelè e poi di Garrincha. L’edizione del ’58 fu l’edizione dei 13 gol di Just Fontaine, della...

La nazione all’avanguardia

Qual è il campionato europeo con gli stadi più nuovi e moderni? La risposta non è così immediata come può sembrare. Non è infatti la pubblicizzatissima Premier League, e non è nemmeno la seguitissima Bundesliga. Tanto meno le blasonate ma non certo avanguardiste Liga...

Che fine ha fatto…?

Capelli biondi, terra slovacca, l’amore per la tragedia. Tre indizi che messi in mano ai tifosi di Bayer Leverkusen e Inter dovrebbero far capire fin troppo bene di chi si sta parlando. Vratislav Gresko è uno dei classici soldatini dell’est. Quelli che piazzati in...

Linfield, il club più titolato al mondo

In quanti crederebbero a quanto riportato nel titolo? In quanti riuscirebbero a trattenere una risata al solo pensiero che la squadra con più riconoscimenti al mondo, si trova a Belfast, nel Nord dell’Irlanda. Insomma, gli appassionati sapranno certamente che questo...

Fernando Couto: l’ossimoro portoghese

Quella che stiamo per raccontare è una storia che avrebbe potuto percorrere svariate ed infinite strade, ma le possibilità, anche se molteplici, alla fine ne hanno tracciata una sola, ampia, seppur con alcune profonde buche, quasi fossero dei crateri, una lunga...

Il più grande spettacolo dopo il Big Bang

Si dice che quando gli uomini si trovino di fronte ad un dubbio esistenziale, abbiano l’ancestrale riflesso di alzare gli occhi per cercare la risposta nelle stelle. Cercano forse una scintilla lontana di potenza pura, che infiammi le loro percezioni e faccia brillare...

Il lento e precario scorrere del tempo

53 anni , 357 giorni , 1 ora e 38 minuti. Il calcolo di questo lasso di tempo è presente nella casa dell’Amburgo, il Volksparkstadion, a ricordare a tutti il suo lento scorrere. È da qui che inizia il pezzo odierno, da quel 24 agosto 1963, in cui l’HSV fece la sua...

I bad boys del biancospino

"Dimenticatevi il WBA del cazzo. Tutti possono giocare contro il West Bromwich Albion". Così - secondo l'autore David Peace- il mitologico Brian Clough parlava dei "Baggies" con i suoi giocatori. La storia del WBA non è, effettivamente, delle più gloriose: costruita...

Real Vicenza, che magia!

In quei giorni tra le strade della città non si parlava d’altro. Nei bar, nelle piazze, nelle case, persino nella mia scuola. Pure i riscaldamenti rotti e il freddo di gennaio nelle aule erano passati in secondo piano. Vicenza-Juventus era la partita dell’anno, era...

L’ANGOLO DELLE CITAZIONI

La sera prima di gara 5 della finale, Michael Jordan mangiò una pizza e si beccò una intossicazione alimentare. Volle scendere ugualmente in campo e segnò 40 punti. È questo il doping del campione vero: la voglia di giocare~Spike Lee

SPONSOR