Nel girone di promozione per l’ultimo posto disponibile in LNA, le giocatrici della SUM (vedasi le interviste con Sandra Tommasini e Minttu Virtanen) stanno affrontando le ragazze dell’Aergera Giffers, parecchio in difficoltà questa stagione. Ne parliamo con la ticinese Valentina Dazio, portatrice dei colori dell’Aergera da 5 anni e da 4 anni la sola ticinese in LNA.

“Ormai da 10 anni gioco a unihockey come attaccante. Ho cominciato nel Verbano in Prima Lega, dove ho imparato ad amare questo sport. Per motivi di studio mi sono poi trasferita a  Berna e ho militato nel Thun in LNB, nell’Höfen in LNA con l’ex compagna del Verbano e attuale summina Eva Ratti, e da ormai 5 stagioni gioco con le ragazze dell’Aergera Giffers. Non ho mai trovato da nessun’altra parte un ambiente così speciale come qui!”

Questa è stata una stagione da dimenticare: zero vittorie nei tempi regolamentari… cosa non è andato?

“Sicuramente l’alto numero di infortuni ad inizio stagione non ci ha aiutate a cominciare nel migliore dei modi, poi si sa, quando si comincia a perdere e le vittorie non arrivano, la fiducia ne risente un po’. Credo che tutto quello che è andato per il verso giusto la stagione passata è andato storto in questa, ma non significa che non possiamo finire bene.”

Quale momento salveresti di questa stagione?

“Non un momento preciso, ma semplicemente il fatto che nonostante le numerose sconfitte, siamo rimaste unite e ci siamo battute ad ogni partita. Anche durante gli allenamenti si vedono ancora visi sorridenti, e se c’è qualcosa che sappiamo fare bene è rialzarci e riprovarci sempre. Se sono rimasta così a lungo a Giffers, anche se è un paese sperduto nella campagna friborghese, un motivo c’è: mi sono trovata bene da subito, e anche dopo una stagione così posso dire che questa è la squadra che vorrei!”

Ora vi tocca un difficile spareggio contro le Ladies fresche vincitrici della LNB…

“Noi ci stiamo preparando come per qualsiasi altra partita, dobbiamo giocare il nostro unihockey. L’ambiente non è mai stato un problema quest’anno, e non lo è nemmeno ora. Sappiamo cosa dobbiamo fare e sappiamo che giocando al nostro livello possiamo salvare questa stagione. Penso che le carte siano in mano nostra e che stia a noi far pendere la bilancia dalla nostra parte.”

Il mondo dell’unihockey svizzero è comunque piccolo… Come ti senti a giocare contro persone che conosci bene o che sono state ex compagne di squadra?

“Non è facilissimo, ma mi sono trovata in questa situazione anche in passato quando ho cambiato squadra. Fa parte dello sport, e io gioco per la maglia che indosso ora. Dopo le partite è comunque un piacere poter parlare un po’ italiano per una volta…”

Lo spareggio vede le ragazze dell’Aergera Giffers in vantaggio 1-0 nella serie. Qui potete seguire le prossime partite della serie di promozione verso la LNA:

31.03 a Mendrisio (5-8)
6.04 a Tentlingen
7.04 a Mendrisio
ev. 13.04 a Tentlingen
ev. 14.04 a Mendrisio

Foto © Matteo Tagliabue