Autore: Umberto De Marchi

Il paradosso di Joao Cancelo

L’arrivo di Joao Cancelo all’Inter, nella finestra estiva di mercato, non ha eccessivamente scaldato i cuori dei tifosi nerazzurri, che festeggiavano forse con più gioia la partenza di Geoffrey Kondogbia, ultimo di una lunga lista di oggetti misteriosi passati per il Meazza. Proprio in quella lista, a fine 2017, qualche impaziente tifoso interista ci avrebbe inserito anche il nuovo numero 7 degli uomini di Spalletti. E in effetti l’esperienza nerazzurra di Joao Pedro Cavaco Cancelo, iniziata ufficialmente con le (molte) lacrime all’addio col Valencia nel campo del Las Palmas, è continuata anche peggio con il portoghese che ha rimediato...

Read More

La zona d’ombra dell’NBA

L’ NBA è forse la lega sportiva più mediatica al mondo: il rapporto con i mass-media è la linfa vitale che alimenta e viene alimentata dal basket americano. Basti pensare che il giorno 1 della stagione è tradizionalmente il Media Day, giornata in cui la squadra e i giocatori si presentano alla stampa per foto e dichiarazioni di rito. Come se durante il resto della stagione giornalisti, fotografi e addetti ai lavori non fossero costantemente presenti nella routine dei team NBA… Eppure, in una lega costantemente sotto i riflettori, esistono delle zone d’ombra che sfuggono alla cronaca quotidiana e...

Read More

NBA Rookie of the Year: Mitchell contro Simmons

Dalla stagione 1952-1953, in NBA, ogni anno viene assegnato il “Roy” ( rookie of the year), premio destinato al miglior giocatore al primo anno di militanza nella lega. Un riconoscimento che, nella sua storia,  ha consacrato una serie di campioni del futuro, aumentando il prestigio e le speculazioni attorno a questo premio. Qualche nome? 1979/80: Larry Bird. 1984/85 Michael Jordan. 1996/97 Allen Iverson. 2003/2004 Lebron James. 2007/08 Kevin Durant. 2011/12 Kyrie Irving. Tuttavia, la stagione 2017-2018 si preannuncia come una delle più combattute degli ultimi anni per l’assegnazione del ROY. Esclusi dalla corsa due dei favoriti alla partenza, Markelle...

Read More

Sottovalutare Michael Carrick

Nel 2005, dopo 20 anni di onorato servizio ai comandi di Alex Ferguson, Roy Keane lascia il Manchester United. E solo un anno prima, era stato il turno di Nicky Butt: due addii che lasciano malinconicamente solo Paul Scholes nella mediana dei Red Devils. Sir Alex, però, ha già deciso di offrire proprio la numero 16, orfana di Keano ad una delle promesse della Premier League. E così il 31 luglio 2006, Michael Carrick diventa un nuovo giocatore dello United.   Saranno passati 12 anni quando, come annunciato, a giugno 2018, Carrick si ritirerà, concludendo una carriera incredibile: tanti trionfi,...

Read More

A parametro zero

Dietro ai trasferimenti di Pirlo alla Juve, Figo all’Inter, Klose alla Lazio, Lewandowski al Bayern, perfino Baggio al Brescia, c’è un unico uomo. E, per quanto potenti, non parliamo nè di Mino Raiola che di Jorge Mendes. No, dietro a tutti i grandi colpi a “costo zero” della storia del calcio c’è un (ormai ex) calciatore: Jean Marc Bosman. Circa 22 anni fa, la cosiddetta “sentenza Bosman” rivoluzionò irreversibilmente il concetto di calciomercato introducendo i trasferimenti a parametro zero. Prima di questa storica pronuncia della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, infatti, un giocatore poteva trasferirsi in un’altra squadra alla...

Read More

CORNER IN IMMAGINI

L’ANGOLO DELLE CITAZIONI

Ci si può drogare di cose buone… E una di queste è certamente lo sport~Alessandro Zanardi

SPONSOR