Autore: Mattia Frigerio

Randori e shiai: l’allenamento e il combattimento

Randori e shiai sono due parole giapponesi che hanno in comune la medesima pratica: il combattimento. Tuttavia è opportuno rendersi conto il prima possibile che si tratta di due tipi di combattimento totalmente differenti fra loro. Partiamo dal principio. I judoka che cominciano l’allenamento – parlo di ragazzi e ragazze adolescenti con ambizioni agonistiche – sanno che andranno a concludere la lezione con l’esercizio del combattimento. Dapprima ci sarà il riscaldamento, il tandoku renshu (allenamento senza compagno),uchi komi (la ripetizione di una o più tecniche senza la proiezione finale), nage komi (proiezione del compagno) e infine il combattimento. Bene,...

Read More

Tandoku renshu: allenamento individuale

Tandoku renshu è una parola giapponese che sta a significare “allenamento individuale”. Questo potrebbe risuonare bizzarro: in uno sport come il judo, come è possibile allenarsi da soli? Qual è il senso? A cosa mi porta? Il judo è una disciplina complessa sia da comprendere sia da praticare. Come in tutti gli sport, l’esercizio dell’allenamento prevede delle fasi di crescita che culminano, solitamente, nell’attività conclusiva del randori (il combattimento). Prima di questa fase – la “nostra partita di pallone”, sicuramente l’esercizio più divertente – abbiamo degli step da superare. Chi si avvicina alla pratica del judo non può pensare...

Read More

Chiasso: Campionati Ticinesi di Judo

Chiasso è una cittadina morta, non accade mai nulla di particolare. Le strade sono deserte, deserte e silenziose. La notte è sola e cupa, avvolta da un manto nostalgico di quello che Chiasso è stata e che ora non è più: i negozi sono chiusi e i bar sono sfollati. Ecco, è questo il ritratto della cittadina di confine, ritratto che mi permetto di contestare. Io amo Chiasso e non la ritengo morta, sepolta o silenziosa. Certo, non stiamo parlando di Parigi o Londra, ma della nostra realtà ticinese e, a mio avviso, Chiasso offre molto di più di...

Read More

Iliade: Achille e i Giochi in onore di Patroclo

L’Iliade è il poema di Achille, di Ettore, della guerra fra i Greci invasori e i Troiani difensori, ma non solo: è un‘ opera cosmica nella quale è presente anche una ricca componente sportiva. L‘Iliade ci narra la spedizione degli Achei capeggiata da Agamennone. Questi ha riunito tutti i re della Grecia per rispondere con l’acciaio all’onta subita dal fratello Menelao di Sparta. La sposa di Menelao, Elena – la donna più bella del mondo – è stata sedotta dal principe troiano Paride, il quale era ospite del re di Sparta. I due amanti sono fuggiti per mare trovando...

Read More

La giostra medievale: il torneo dei cavalieri

  La giostra medievale era uno sport praticato dai nobili cavalieri durante i tornei e assumeva la forma di un duello armato in sella al proprio destriero. L’origine della giostra viene fatta risalire durante i secoli del Medioevo feudale. Dinnanzi allo sguardo degli aristocratici seduti sulle tribune, i cavalieri combattevano all’ultimo sangue per ottenere il premio: oro e onore. I popolani, appartenenti al ceto comune, assistevano invece alla manifestazione nettamente separati dall’alta società medievale. La giostra caratterizzava l’intera classe sociale dei cavalieri, i quali attraverso queste pratiche ludiche si mettevano in mostra distinguendosi dal resto del volgo. I cavalieri...

Read More
  • 1
  • 2

CORNER IN IMMAGINI

L’ANGOLO DELLE CITAZIONI

Quando apro il giornale, leggo sempre le pagine dedicate allo sport. Vi si parla infatti delle imprese compiute da uomini e donne, e delle loro vittorie. Mentre la prima pagina parla, in genere, dei loro fallimenti.~Earl Warren

SPONSOR