Lo vedi lì, al centro della difesa, e non può non intimorirti con il suo fisico imponente. Una colonna. Già in età adolescenziale superava il metro e novanta e nei contrasti primeggiava. Nessun suo coetaneo poteva scalfirlo.

Lui recuperava il pallone, era pressoché impossibile superarlo, e lanciava la sfera nella metà campo avversaria per i suoi compagni. Era la sua giocata tipo, ed era efficientissima. Per la gioia del pubblico in visibilio.

Stiamo parlando di Clifford Yuma. Ha militato nella Hirado, raggiungendo un incredibile quarto di finale contro la New Team di Oliver Hutton. Ma la fama l’ha ottenuta con la maglia delle nazionali giovanili, con cui ha vinto tutto. Clifford Yuma era la spalla ideale dei gemelli Derrick (e delle loro roboanti azioni acrobatiche).

Il massiccio Yuma è uno tra i personaggi di “Holly e Benji”, anime – poi divenuto cartone animato – partorito dalla fantastica penna di Yōichi Takahashi. Un appuntamento fisso per gli appassionati di sport di tutto il mondo. Un cartone eterno.

Yuma indossava la casacca numero cinque.