Chi ha sempre e solo associato le Hawai’i a spiaggia, mare e sport acquatici dovrà ricredersi. Infatti, la tradizione hawaiana contempla un altro tipo di surf, completamente “a secco”.

He’e holua, ossia l’arte di surfare sulle montagne, disciplina nota in inglese come Lava Sledding, prevede la discesa rapida di pendii vulcanici.
Uno sport estremo vero e proprio. Un mix di velocità, energia ed adrenalina.

Lo slittino, papa holua, misura poco più di 3.5 m in lunghezza, 15 cm di larghezza e rimane sollevato da terra solo una decina di centimetri. Due lunghi assi di legno formano le lame alla base dello slittino, mentre canne di bambù e pezzi di legno più piccoli vengono assemblati nella parte superiore. Quest’ultima, legata con fibre di cocco, viene usata come appoggio per il corpo e per impartire le direzioni.

La pista invece, detta kahua holua, lunga anche più di un chilometro, è composta da sassi vulcanici disposti a strati, dove i pezzi più grandi formano la base e i sassi più piccoli e la sabbia riempiono le fessure. Per rendere la superficie più liscia e rapida, cenere, paglia o fili d’erba vengono adagiati sulle pietre, e olio di cocco viene usato al fine di rendere le lame dello slittino più scivolose e ridurre l’attrito.

Sdraiati sulla pancia, rannicchiati sulle ginocchia o in piedi a mo’ di surf, il popolo hawaiano cavalcava le onde della terra a velocità talvolta anche superiori agli 80 km/h.

L’origine di queste competizioni sportive, o talvolta rituali religiosi per onorare gli dei, risale a molto tempo fa. La leggenda narra infatti che solo i benestanti o i reali, chiamati ali’i, potevano parteciparvi.

Un nativo hawaiano pronto a sfidare il pendio sul suo slittino, papa holua

Un nativo hawaiano pronto a sfidare il pendio sul suo slittino, papa holua

La storia racconta che un giorno, sulla Big Island, fu indetta una competizione di he’e holua, nella quale si sfidarono il giovane aliʻi Kahawali e il suo amico Ahua. La manifestazione ebbe un grande seguito tra gli abitanti del luogo e la prima discesa venne agilmente vinta dall’esperto Kahawali. I due giovani decisero di sfidarsi nuovamente sullo stesso pendio, ed è in quel momento che una donna si fece avanti e sfidò Kahawali con lo slittino di Ahua.

Kahawali, sicuro di sé, accettò la sfida riuscì a raggiungere per primo il traguardo. Acclamati dalle grida degli spettatori, entrambi tornarono in vetta per sfidarsi nuovamente. La donna insistette perché si scambiassero il papa holua, ma Kahawali non acconsentì. La seconda discesa cominciò e la donna, arrabbiata più che mai, pestò il suo piede sulla parete del vulcano e fece scorrere un fiume di lava verso la valle. Solo in quel momento Kahawali, ormai giunto al traguardo, si rese conto che la donna era in realtà Pele, dea dell’attività vulcanica. Il fiume di lava distrusse tutto ciò che trovò sul suo cammino. L’intento di Pele era di catturare Kahawali, ma lui riuscì a scappare in mare e non tornò più sull’isola per paura di incorrere nella vendetta di Pele.

Al fine di far riaffiorare le conoscenze su questa antica disciplina, il nativo Tom Pohaku Stone, ricercatore in storia delle isole del pacifico e appassionato surfista, ha indagato molto su questo tema, tanto da cominciare a produrre papa holua e gestire corsi di he’e holua.

Oggigiorno, pochi nativi praticano ancora questo sport su vere piste di sassi. Pendii meno pericolosi ricoperti di erba sono ora disponibili nei pressi di Kona (dove si svolge annualmente anche l’Ironman Triathlon) per avvicinarsi a questo sport tradizionale.

Il popolo hawaiano fiero delle proprio origini e molto legato alle leggende degli dei e delle dee che un tempo popolavano le isole, sta cercando di far riaffiorare i rituali e i valori dei loro predecessori.
Se siete dunque alla ricerca di una nuova avventura ad velocità, e non volete aspettare le alpi innevate per dilettarvi tra snowboard o bob, una distesa di ghiaia lavica che dalla montagna conduce verso il mare vi sta aspettando alle Hawaii. Non resta che lanciarsi con gli occhi puntati verso panorami mozzafiato.

Graffito rappresentante una discesa di he’e holua

Qui potrete trovare un video di una mini discesa di allenamento (© Anne Campbell Stone & www.hawaiibc.com).