Dopo il Mondiale in Brasile del 2014, la Colombia si prospetta a partecipare a questa edizione in Russia come outsider. Grazie ad il risultato storico dei quarti di finale raggiunti, dopo aver superato il proprio girone imbattuti, sconfitti poi, proprio dal Brasile.

Stelle

Los Cafeteros si presentano al 16esimo posto del Ranking FIFA, che è il migliore della loro storia. Sono capitanati dalla punta del Monaco Radamel Falcao (assente nel mondiale in Brasile) capocannoniere all time della Colombia con 28 reti. Il commissario tecnico Josè Pekerman può fare affidamento su molti giocatori che giocano stabilmente in Europa. Uno su tutti James Rodriguez esploso durante il mondiale in Brasile, che lo portò al termine della competizione a firmare per il Real Madrid. Centrocampista offensivo in grado di far girare la squadra ma ha nelle sue corde anche il gol, che trova con facilità. Ci sono anche gli ‘italianiCuadrado, Cristian Zapata e Duvan Zapata e altri ex militanti della Serie A come Luis Muriel e Carlos Bacca. Da come si può intuire il potenziale offensivo ha poco da invidiare ad altre nazionali, le preoccupazioni però possono arrivare dal reparto difensivo, privo di nomi di primo livello.

Bookmakers

La Colombia dovrà fronteggiare nel Gruppo H Giappone, Polonia e Senegal. Un gruppo insidioso insomma, che preso sottogamba può fare brutte sorprese. Ma i sudamericani partono favoriti e dovranno contendersi, con tutta probabilità, il primo posto con la Polonia. Anche le agenzie di scommesse mettono la Colombia come outsider infatti la quota è data a 41 subito dopo le big. Di certo possono provare a raggiungere di nuovo i quarti e poi incominciare a sognare.