Autore: Vanja Agostinetti

Che fine ha fatto?

Un momento calcistico tra i più tristi vissuti dai tifosi del Milan nell’ultima quindicina d’anni è senza ombra di dubbio la partenza di Andriy Shevchenko. Un attaccante straordinario, tra i più forti visti nella storia del Diavolo e della città di Milano, capace di prendersi il Pallone d’oro a suon di gol pesanti segnati in qualsiasi modo: di testa, con entrambi i piedi, di rapina, su punizione o con traiettorie magistrali. I fan rossoneri, però, non potevano immaginare che caduta dalla padella alla brace sarebbe toccata loro in seguito. Caduta che ha un nome e un cognome: Ricardo Oliveira....

Read More

Che fine ha fatto?

“È successo quello che temevamo” diceva lapidario, nell’ottobre del 2012, Cesare Prandelli. L’allora ct della nazionale italiana parlava in questi termini di un calciatore che, pur non militando nel massimo campionato, era riuscito a guadagnarsi le luci dei riflettori per un gesto che andava al di là del rettangolo verde: Simone Farina. Alto poco meno di un metro e ottanta, biondo, viso pulito. Il ragazzo cresce nelle giovanili della Roma e dal 2002 inizia una carriera professionistica che per lo più lo vede impiegato in Serie C con le maglie di Catania, Cittadella, Gualdo, Celano e Gubbio. Nel 2011...

Read More

Che fine ha fatto?

“Genova? Sembra Toyama, ha davanti il mare e dietro le montagne”. Questa frase ai più non dirà granché, mentre per i tifosi della Sampdoria sono parole scolpite nel cuore (si fa per dire). Visto che siamo ormai a pochi giorni dal Natale, in questa rubrica parleremo oggi di uno dei pacchi calcistici tra i più clamorosi del terzo millennio: Atsushi Yanagisawa. Come detto in occasione di altri racconti su meteore e presunti fenomeni del mondo del calcio, i paragoni a volte portano più sfortuna di un gatto nero che attraversa la strada. In questo senso il nipponico non fa...

Read More

Che fine ha fatto?

Avete presente i compagni e le compagne di scuola di una volta? Quelli che magari, complice l’adolescenza, tra brufoli e cambiamenti di voce, evitavate? Avete presente la situazione in cui questi ex compagni o compagne ricompaiono per strada e a distanza di qualche anno l’unico pensiero che si fa strada nel vostro cervello è un “…Ah, però.”? Può capitare anche il contrario, diamine, non si vogliono vendere illusioni, né sostenere che quanto descritto sia prassi. Però è forse l’esempio più spiccio possibile per raccontare la storia e l’evoluzione (persino genetica) di tal José Mari. Detto anche “El picador”, José...

Read More

Che fine ha fatto?

I paragoni nel calcio possono essere estremamente azzardati. A volte, addirittura, divengono una spada di Damocle pronta a piombare sulla testa del malcapitato. Gli esempi di questa teoria si sprecano: Villas Boas il nuovo Josè Mourinho; Arnautovic il nuovo Ibrahimovic; Mastour il Messi di Youtube; insomma, non è raro trovare un giocatore o allenatore associato a un astro del passato che non riesca a brillar di luce propria, e addirittura resti accecato da quella di colui che l´ha preceduto. Estate 2010. La Juventus decide di porre fine all’epoca Blanc – Secco, affidandosi a quel Beppe Marotta che nella stagione...

Read More

CORNER IN IMMAGINI

L’ANGOLO DELLE CITAZIONI

Quando apro il giornale, leggo sempre le pagine dedicate allo sport. Vi si parla infatti delle imprese compiute da uomini e donne, e delle loro vittorie. Mentre la prima pagina parla, in genere, dei loro fallimenti.~Earl Warren

SPONSOR