Autore: Elias Bernasconi

Charles Leclerc, il Piccolo Principe che presto si farà Re

Nel Gran Premio di Monte Carlo corso durante il weekend, un solo pilota è stato costretto al ritiro: Charles Leclerc. Un duro colpo per il 21enne monegasco, che nella gara di casa, la prima da pilota Ferrari, non desiderava altro che correre. Prima gli occhi lucidi che si intravvedono sotto la visiera, poi tutta la frustrazione, impossibile da nascondere, nel box del Cavallino Rampante. Il tutto proprio nel fine settimana dove stava sfoggiando un casco speciale, celebrativo, dedicato a due persone importantissime per la sua crescita ma scomparse prematuramente: suo padre Hervé e Jules Bianchi. Ad ulteriore riprova, insomma,...

Read More

Il cacciatore di record che ha reso possibile l’impossibile

Se è stato soprannominato lo Squalo di Baltimora, il Cannibale, vi è una validissima ragione. Michael Phelps sembra nato per polverizzare record. Ed è quello che il ragazzo del Maryland ha saputo fare in vasca fin dalla giovanissima età, affermandosi con il passare del tempo come uno dei nuotatori più forti di tutti i tempi, oltre a detenere il titolo di atleta più iridato di sempre nella storia delle Olimpiadi moderne. I primi contatti con l’acqua clorata avvengono all’età di 7 anni. Affetto dal disturbo da deficit di attenzione e iperattività, il nuoto costituisce per lui un’ottima valvola di...

Read More

L’ultimo tuffo in ricezione di Rob Gronkowski

La fine di un’era. È con queste parole che la NFL ha ripreso la notizia che ieri sera ha messo in subbuglio il panorama del football americano: Rob Gronkowski, considerato uno dei migliori tight end di tutti i tempi, ha deciso di ritirarsi. L’annuncio lo ha voluto dare lo stesso giocatore attraverso un lungo post pubblicato sul suo account Instagram. In quello che forse è il passaggio più significativo del messaggio, il 29enne di Buffalo ha scritto: “Grazie a tutti coloro che hanno accettato chi sono e la dedizione che ho messo nel mio lavoro per essere il miglior...

Read More

Baker Mayfield, l’atteso bagliore nella notte di Cleveland

635 giorni. È questo il lasso di tempo che è passato dall’ultima volta che i Cleveland Browns erano riusciti a portare a casa una vittoria. Era la vigilia di Natale del 2016: il field goal mancato dal kicker dei San Diego Chargers Josh Lambo a tempo scaduto sancisce la vittoria per 20-17 della franchigia dell’Ohio. La prima ed ultima di quella stagione. Nel 2017 la squadra del sempre più esasperato magnate Jimmy Haslam riesce a fare anche peggio: 0 vittorie e 16 sconfitte. In un mondo, quello della NFL, dove le partite sono poche e tutto è più enfatizzato,...

Read More

CORNER IN IMMAGINI

L’ANGOLO DELLE CITAZIONI

La sera prima di gara 5 della finale, Michael Jordan mangiò una pizza e si beccò una intossicazione alimentare. Volle scendere ugualmente in campo e segnò 40 punti. È questo il doping del campione vero: la voglia di giocare~Spike Lee