Per l’avvenimento del 19 ottobre dobbiamo tornare al 2008. Un giovane e simpatico romagnolo, dai capelli eccentrici, tagliava al terzo posto il traguardo del motomondiale di Sepang. Un podio che gli assicurò la matematica vittoria nella classe 250. Il suo nome era Marco Simoncelli, SuperSic, che vinse, a soli 21 anni, per la prima volta un titolo mondiale. Un predestinato, insomma.

Il destino, però, sempre a Sepang, ma nel 2011, interruppe i suoi sogni e la sua voglia di primeggiare a gas aperto.  Nel corso del secondo giro il pilota italiano perse il controllo della sua Honda alla curva numero 11 e, nel tentativo di rimanere in sella, tagliò trasversalmente la pista, venendo investito dai piloti che lo seguivano, i quali non poterono evitarlo. Fu la fine della sua corsa.

A 4 giorni dalle commemorazioni per i 6 anni dalla sua scomparsa vogliamo ricordarlo, con quel suo sorriso, la battuta sempre pronta e la voglia di vivere. Ciao Sic!