« La squadra vincitrice del triathlon è…. la classe quinta di Chiasso ».

Che bella la soddisfazione di vedere i miei alunni increduli nel sentire annunciare il loro nome: è stato emozionante. Per alcuni di loro era la prima vera « gara » sportiva ed infatti già di prima mattina si percepiva la loro tensione, esternata con centinaia di domande e dubbi.

La gara

Martedì 4 giugno. Una splendida e calda giornata di sole: clima perfetto per questo tipo di manifestazione sportiva. Diverse classi del cantone si sono presentate all’appello ed hanno contribuito a creare un bellissimo ambiente festivo e di condivisione, anche grazie alle diverse attività proposte all’interno del lido di Locarno.

La gara è stata ideata in maniera differente rispetto ad un classico triathlon. Gli allievi dovevano affrontare una disciplina alla volta, potendo poi godere di pause rigeneranti fra una prova e l’altra. Durante queste (spesso lunghe) pause, l’organizzazione ha creato degli stand nei quali gli allievi potevano divertirsi apprendendo qualche informazione in più sul Triathlon. Hanno anche potuto assistere ad una piccola esibizione di nuoto, bici e corsa di due atleti ticinesi, uno fra i quali selezionato recentemente per europei e mondiali a livello giovanile.

Personalmente ho scelto di far gareggiare tutta la classe sulle tre discipline, anche se avrei potuto, come altre classi hanno fatto, far scegliere loro solo due discipline a testa. Tuttavia, non ho ritenuto particolarmente utile questa possibilità: essendo un triathlon volevo che tutti provassero le tre discipline, sapendo, alla fine della gara, di aver collaborato al 100% e non solo in parte.

Le varie discipline venivano cronometrate in questo modo: nel nuoto i bambini dovevano effettuare 30 vasche, partendo 3 alla volta e alla fine della trentesima vasca il cronometro veniva arrestato. La stessa modalità è stata utilizzata per il monopattino, dove però le tratte da fare erano solo 20 da circa 600m. Nella corsa, infine, si dovevano effettuare 40 giri da 100m.

L’ottimo risultato finale

Sono stati velocissimi! Hanno eseguito il miglior punteggio nel nuoto e nel monopattino, mentre nella corsa il punteggio è stato comunque buono ma sono stati preceduti da altre tre classi. La somma totale dei tempi ha però dato la vittoria alla mia classe! Non me lo aspettavo e, anche se sapevo potessero fare molto bene, la vittoria è stata una bellissima sorpresa!

Spero che ognuno di loro troverà in futuro la voglia di riprovare un’esperienza simile e di trovare nello sport tante emozioni che porteranno sempre nel cuore!

Ormai è tempo per loro di volare alla scuola media, tanti auguri a tutti loro, sperando in futuro di ritrovarli ancora sulla mia strada.