Storia Mondiali

Per la Polonia sarà l’ottava partecipazione ad una fase finale di un Mondiale. La prima fu nel 1938, quando raggiunse gli ottavi di finale della competizione! Da quel momento dovettero passare ben 36 anni prima di poter rivedere i polacchi partecipare ad un Mondiale ma, proprio in quell’edizione, riuscirono a salire sul podio, classificandosi terzi battendo il Brasile (campione del mondo in carica). Anche nel 1982 ottennero il medesimo risultato, dopo essere stati sconfitti in semifinale dall’Italia che si sarebbe aggiudicata, da lì a pochi giorni, il suo terzo titolo. In entrambe le manifestazioni la nazionale ha potuto contare su Kazimierz Górski come commissario tecnico. Quest’ultimo, nella sua carriera da allenatore, ha vinto due campionati e due Coppe Nazionali in Grecia. Per quanto riguarda gli europei, invece, le partecipazioni della Polonia sono state nettamente inferiori a quelle dei Mondiali, infatti si è qualificata per la prima volta solo nel 2008!

Stella

Quando si parla della Polonia, a differenza di altre squadre, non viene in mente un singolo nome bensì 3-4 giocatori. Questo almeno per quanto mi riguarda. È però indiscutibile che la stella della squadra non può che essere Lewandowski. Il capitano di questa selezione, nonché miglior goleador nella storia del suo Paese, avrà il compito di segnare quei goal decisivi per assicurare il passaggio del turno. Se quest’ultimo, insieme a Milik, avrà il compito di realizzare più reti possibili, in porta il C.T. Nawalka potrà invece contare sul portiere titolare (della prossima stagione) della Juventus: Szczesny. In difesa spazio ad una vecchia conoscenza del calcio italiano e del Torino in particolare: Glik.

Bookmakers

La vittoria finale è data a 67. Le altre compagini del girone H (Colombia, Senegal e Giappone) sono invece rispettivamente date a: 41, 151 e 301. Di conseguenza è facile intuire come sia anche più probabile il passaggio del turno di Colombia, come prima classificata, e della Polonia, come seconda. Mi sbilancio e mi sento di dire che, per me, può raggiungere i quarti di finale e, una volta arrivata lì, non è detto che non possa essere la sorpresa di questa edizione…