Il 7 ottobre si è svolto al Centro sportivo di Tenero il Kids Day, un evento speciale dedicato a bambini e ragazzi in carrozzella con para e tetraplegia. Una giornata all’insegna dello sport e della solidarietà per riunire, in una primissima ticinese, bambini e ragazzi disabili fra i 6 ed i 16 anni. 13 partecipanti, fra i quali 6 con disabilità fisica, hanno preso parte all’evento accompagnati dai loro fratelli o sorelle.

Il tema della giornata, la montagna, ha fatto da cornice ai ragazzi durante tutte le attività proposte. A inizio giornata, i partecipanti hanno potuto comporre il classico “sacco da montagna”, all’interno di una palestra allestita con alberi e tende da campeggio, con cuffie, pile e varie cibarie.

Molte le proposte: una ricca caccia al tesoro nei dintorni del Centro di Tenero, una varietà di attività sportive adattate, passando da una staffetta caratterizzata da esercizi ed ostacoli, al bowling e alla cerbottana (tiro al bersaglio). Il pomeriggio invece è stato dedicato ad alcuni giochi di squadra ed alla creazione di un balletto per chiudere nei migliori dei modi questa fantastica esperienza. Lo sport, come detto, è stato l’elemento centrale all’evento. La sedentarietà di questi giovani, dovuta all’utilizzo della sedia a rotelle, deve essere combattuta per favorire attività di movimento del corpo che mirano allo sviluppo delle capacità coordinative e condizionali della persona disabile. Oltre a questi aspetti puramente fisici e fisiologici, lo sport è considerato un mezzo favorevole allo sviluppo psicologico e sociale dell’individuo.

Dietro le quinte della manifestazione infatti, nel corso della giornata, i genitori hanno potuto approfittare di varie presentazioni proposte dall’Associazione svizzera dei paraplegici e dai gruppi sportivi ticinesi per disabili, Insuperabili e Gruppo Paraplegici Ticino. Tutto ciò con l’obiettivo di informare le famiglie sulle varie possibilità sportive offerte in Ticino e in Svizzera per persone disabili. Inoltre, grazie alla presenza di Deborah Scanzio, ragazzi e genitori hanno potuto aggiornarsi sui vari mezzi sciistici adatti alle varie disabilità proposti ad Airolo per la prossima stagione.

Tante attività, tanto sport e tanto divertimento hanno caratterizzato questa bellissima e inedita manifestazione. Un grande team di monitori specializzati si è riunito per riuscire a portare anche in Ticino un evento simile e… che dire, ci sono riusciti con grande successo!

I veri campioni di questo evento però sono stati i piccoli partecipanti. Hanno preso parte a tutte le attività proposte con grande passione, creando un clima piacevole ed amichevole, pur non conoscendosi. Bambini e ragazzi che ci dimostrano quanto la loro disabilità non sia un limite, ma un ostacolo superabile per poter continuare a sognare.

Buona la prima, in attesa del prossimo appuntamento, previsto tra un anno