Punte di diamante, mai sgrezzate

Gli occhi chiusi. Le mani che ondeggiano. A destra. A sinistra. Nella mente, un unico pensiero. Il rumore è attutito. Il tempo scorre inesorabilmente. E, così, anche il numero dei pettorali. Finalmente giunge il momento di posizionarsi dinanzi al cancelletto di partenza. Adrenalina, impazienza, paura. Un turbine di emozioni. A rompere quel silenzio, il riecheggiare di un suono. Bip, bip, bip. E, immediatamente, vieni riportato alla realtà. Al croccare delle lamine sulla neve ghiacciata. Al fruscio di una porta. Ai muscoli che fremono. All’incitamento della folla festante. Curva dopo curva, verso valle. Il fiato grosso. Le gambe pesanti. Il...

Read More