Il numero 9 è stato indossato,  nella storia, da molti fenomeni sportivi. Ma c’è stato un Fenomeno tra i fenomeni, a cui è dedicata questa giornata.

Stavolta – in realtà – non si parla di calcio, ma di pallavolo. La “Generazione dei fenomeni” è un’espressione coniata nel 1994 dal giornalista Jacopo Volpi (a sua volta, citando una canzone) per indicare il felice ciclo della Nazionale Italiana di Volley degli anni Novanta. Tra il 1989 e il 2002, gli Azzurri inaugurarono una striscia di vittorie e trofei difficilmente ripetibile: 3 Mondiali, 1 Coppa del Mondo, 8 World League e 4 Europei. Mancò soltanto la medaglia olimpica, da allora una maledizione per la Nazionale Italiana.

In questo ciclo così strabiliante, il giocatore più rappresentativo è stato Lorenzo Bernardi, il numero 9 di quella squadra. Schiacciatore trentino considerato il pallavolista più forte di tutti i tempi, è stato eletto nel 2001 il “Miglior giocatore di pallavolo del XX secolo” dalla FIVB. Non esiste statistica in cui non abbia eccelso: Ace, Muri-punto, Punti totali.

La sua lunga carriera ha testimoniato il suo amore per lo sport: esordì tra i professionisti nel 1984, e non lasciò il rettangolo prima del 2009. Attualmente, allena la Sir Safety Perugia, con cui ha già vinto uno Scudetto e una Coppa Italia (si tratta dei primi trofei, per questo club).