CALCIO 2016-12-01T00:26:28+00:00
  • Ander Herrera - Arin

Ander Herrera – Arin

Arin è il termine basco per indicare ciò che è leggero, lieve ma anche rapido. È anche perfetto per definire Ander Herrera. Leggero perché le doti fisiche non sono il suo punto di forza: 73 [...]

  • Quando il muro crollò nel 1974

Quando il muro crollò nel 1974

Ogni Mondiale ha la sua storia, i suoi strascichi e i suoi connotati politici. Forse, quello del 1974 è stato uno dei più importanti sotto questi punti di vista. Ci sono almeno due ragioni per [...]

  • La melodia del contrasto

La melodia del contrasto

Due versi di un testo di una canzone, Juan Alberto Schiaffino ed una maglia verde-oro squarciata. Non è facile legare questi tre elementi fra loro, al più si potrebbe intuire qualcosa, ma ci sarebbero ottime, [...]

  • Un ticinese dall'altra parte del mondo

Un ticinese dall’altra parte del mondo

"Non andare dove il sentiero ti può portare; vai invece dove il sentiero non c’è ancora e lascia dietro di te una traccia". Questa frase sui viaggi, pronunciata qualche secolo fa da un filosofo statunitense, [...]

  • Juan Román Riquelme

Román

57.000 genovesi, un sottomarino giallo e un macigno. No, non è una favola marittima dal finale tragico. All’apparenza paiono inaccostabili, ma hanno qualcosa in comune, o meglio, qualcuno. 1978. Videla sta provando a coprire l’urlo [...]

  • Neymar, voglia di crescere

Neymar, voglia di crescere

Lo sanno tutti, Neymar è un giocatore del PSG. Tanti, troppi soldi in ballo. Lo si è detto, lo si è ripetuto, tutti sono d'accordo. Ma non è di questo che vogliamo occuparci. Vogliamo trovare [...]

  • B-67, la Juventus di Groenlandia

B-67, la Juventus di Groenlandia

Il 2017 è l’anno di un 50esimo anniversario del quale molto probabilmente non avete ancora sentito parlare. A 64° 10' di latitudine Nord si spengono infatti 50 candeline in casa della principale squadra della capitale [...]

  • L'ultimo valzer di Tomas

L’ultimo valzer di Tomas

Di arrendersi proprio non ne vuole sapere. Dopo ogni borsa con il ghiaccio, dopo ogni seduta dal fisioterapista, dopo ogni partita seguita dal seggiolino o dal divano di casa in compagnia della sua inseparabile chitarra, [...]

  • Alla scoperta del nuovo Milan con Miodrag Mitrovic

Alla scoperta del nuovo Milan con Miodrag Mitrovic

"L'estate sta finendo, un anno se ne va", cantavano i Righeira nel 1985. Se per alcuni questi mesi sono ancora sinonimo di meritate vacanze, non è così calcisticamente parlando. Si inizia a fare sul serio, [...]

  •  1

Mohamed, aspirante profeta

Con il suo trasferimento dalla Roma al Liverpool per circa 50 milioni di euro, Mohamed Salah è diventato l’acquisto più oneroso nella gloriosa storia del club inglese, nonché  giocatore egiziano e africano più costoso di [...]

  • Swarovski

Mario Götze, Swarovski impolverato

I cristalli Swarovski sono rinomati in tutto il mondo per la loro bellezza e per la grazia che li contraddistingue ma anche per la loro fragilità. Fragilità che, nonostante tutto, non fa calare il fascino [...]

“Please, buy Rooney” il primo amore non si scorda

Nasce a Liverpool, tra le infinite file di case a schiera, tra i tetti blu e i camini fumanti che portano a Goodison Park, la casa dei Toffees, la sua casa. Quando nasci in [...]

  • Germania, B Side

Germania, B Side

È il 29 giugno 2016. Reinhardt Grindel, presidente della FDB (federcalcio tedesca) dichiara: "La Confederations Cup è diventata anacronistica e dannosa". Con la manifestazione organizzata dalla Fifa, infatti, Müller e compagni si ritroverebbero a giocare [...]

  • Il tulipano con il giubbotto di renna

Il cigno con il giubbotto di renna

54° minuto di un sabato, questa volta non “come tutti gli altri”: Van Tiggeln sradica il pallone all’attaccante sovietico, compie una trentina di metri in solitaria e serve Mühren sulla sinistra. Di lì a poco [...]

  • FOR ÉVER

FOR ÉVER

Banega-Inter è stato un amore veloce, romantico, pazzo. Un amore consumato in un anno, senza nessun accenno di continuità, con momenti di autentica malinconia nella nebbia di Milano e picchi di cristallina felicidad culminati in [...]

  • Il tempo non ha pr

Francesco e il tempo sospeso

Sarà maggio. Sarà quest’aria più leggera. Sarà che mi ero promesso che di, su, per te, non avrei mai scritto. Non perché non volessi, ma perché Francesco, io con te non ce la faccio. Forse [...]

  • Un giorno speciale: 13 giugno

Un giorno speciale: 13 giugno

Siamo nella stagione calcistica 1955-1956 e la Uefa, riassestatasi dopo la fine del conflitto mondiale, decide di organizzare una competizione per le migliori formazioni d'Europa (la Coppa dei Campioni, ovvero l'attuale Champions League). Alla prima [...]

“Europa? Sogno un girone di ferro”

Un finale ricco di colpi di scena ha certificato quella speranza che in 15 anni non si era più potuta cullare. Il Lugano sarà ai blocchi di partenza della prossima Europa League, al pari di [...]

  • Un giorno speciale: 2 giugno

Un giorno speciale: 2 giugno

Il 2 giugno del 1988 in una calda notte argentina a Buenos Aires nasceva Sergio Leonel Agüero del Castillo. Oggi, per tutti, semplicemente El Kun. Il soprannome (uno degli aspetti più affascinanti del calcio sudamericano [...]

  • Il tempio del rugby dissacrato dal calcio

Il tempio del rugby dissacrato dal calcio

Sabato c’è una finale di Champions League che, per il sottoscritto, rappresenta un viaggio indietro nel tempo. Forse per la prima e ultima volta, il trofeo verrà assegnato in uno stadio mai devoto al calcio: [...]

  • Gazza

Semplicemente Gazza

Maggio, maggio 1967, è quasi giugno per essere esatti ma l’uggiosa primavera inglese lascia comunque poco spazio al sole; in una qualsiasi casa di Gateshead, sobborgo piuttosto abitato dell’interland britannico ma decisamente vicino alla terra [...]

  • Il più bello

Quel che non sei stato mai

I capelli lunghi cadono davanti agli occhi. Li rinvii per l’ultima volta, mentre ti giri a guardare l’arbitro che tarda a fischiare. La palla è solo a qualche metro da te, e mentre t’ingobbisci, realizzi [...]

  • The ghost - Parte prima

The ghost – Parte seconda

È difficile rappresentare Paul Scholes, perché è tante cose. È trascendentale. È lineare. È un elogio all’evanescenza. Totalmente disinteressato a tutto ciò che indirettamente riguarda il pallone che rotola in campo, e non per scelta, [...]

  • Clásico Rosarino, lo mejor

Clásico Rosarino, lo mejor

No, a pensarci bene non esiste proprio qualcosa di simile. Qualcosa di lontanamente paragonabile allora? Mh, forse, ma non ci scommetterei un peso. Di derby interessanti ce ne sono molti sparsi per il mondo. Ci [...]

  • The ghost - Parte prima

The ghost – Parte prima

“Mister Stewart, beg your pardon. Lei capirà quanto mi costa disturbarla la domenica pomeriggio, ma il baccano è insostenibile!”. Ogni domenica che Dio mette in terra, la stessa scena, accompagnata dalle stesse parole di un [...]